· 

Alimentazione

Alimentazione

Palestra e dieta per il tuo benessere

Perdere peso, tonificare, rimodellare il corpo e fare massa sono tra gli obbiettivi più ambiti da chiunque si prenda cura del proprio benessere almeno un po'; sono anche i tuoi?

In quel caso prenditi alcuni minuti per leggere questo articolo o per guardare il video perché ti sveleremo 4 punti fondamentali da focalizzare per stare in forma ed in salute.

Se pensi, infatti, che iscriversi in palestra sia sufficiente ti sbagli; la palestra va benissimo così come qualsiasi altra attività fisica ma è indispensabile affiancarvi una buona alimentazione e non serve essere degli esperti nutrizionisti o conoscere a menadito la piramide alimentare. Vedrai: ciò che scoprirai qui è molto semplice e di buon senso.

I quattro pilastri della buona alimentazione

Mangiare meglio non significa intraprendere diete impossibili, pesare tutti i cibi o diventare salutisti radicali tanto da non poter andare a mangiare una pizza con gli amici, nulla di tutto questo. Significa aver ben chiari in testa questi 4 concetti e comportarsi di conseguenza senza stress perché anche quello fa male alla salute e ne abbiamo già abbastanza per altri motivi. Andiamo quindi dritti al sodo.

Colazione

Già lo sappiamo: è il pasto più importante della giornata.

Se dobbiamo intraprendere un lungo viaggio ci viene spontaneo fare il pieno di carburante alla nostra vettura; analogamente se dobbiamo affrontare un'intera giornata è bene fare il pieno di nutrienti ma spesso non va così. La colazione raramente è un pasto completo di carboidrati, proteine, grassi, vitamine e sali minerali indispensabili per il nostro corpo; è spesso povera o, ancor peggio, ricca di zuccheri semplici che provocano un immediato senso di energia per poi lasciarci a terra nell'arco di circa un'ora per effetto del picco glicemico. Attenzione allora al primo punto: COLAZIONE BILANCIATA E RICCA

Proteine e grassi

Indispensabili entrambi per la salute.

Le proteine godono di una miglior fama e siamo tutti d'accordo che se ne devono assumere una buona quantità (circa 1 grammo per chilo corporeo al giorno); in molti, però, riconducono le proteine solo a carne, pesce, uova e qualche volta ai latticini. Un vero peccato perché le fonti di proteine sono veramente tante anche tra i vegetali; basti pensare ai legumi ma anche ai cereali. Un'occhiata alle etichette potrà essere illuminante.

I grassi, invece, tendono ad essere bannati dalla dieta. Altro errore madornale: ci sono grassi da eliminare e grassi da tenere in grande considerazione come gli omega 3 presenti in pesci grassi e frutta secca e responsabili del buon funzionamento di muscoli, articolazioni, sistema nervoso e non solo.

Il secondo punto è il seguente: GRASSI E PROTEINE DI QUALITÁ E IN QUANTITÁ

Eccessi e carenze

Ai primi si pone facilmente rimedio: basta un bricciolo di buona volontà affinché patatine, dolci confezionali, preparati spalmabili, insaccati, bibite gassate, bevande zuccherate non raggiungano più il nostro palato. Dai, alla fine sappiamo prepararci qualcosa di molto più buono e non dannoso per la nostra salute senza rendere triste la nostra dieta!

Non è forse meglio una torta casalinga anziché una merendina confezionata?

Sistemati gli eccessi bisogna porre un po' di attenzione alle carenze e qui non è sempre così semplice ed immediato. Le carenze di vari nutrienti si creano perché i cibi sono spesso poveri a causa delle lavorazioni e dei lunghi stoccaggi e perché noi abbiamo un aumentato fabbisogno degli stessi per gli stili di vita che conduciamo.

Un buona prassi è variegare la nostra dieta inserendo tanta frutta e verdura variopinta e di stagione e, se lo si ritiene necessario, abbinare un programma di integrazione.

Il terzo punto è: MENO ECCESSI E BUONE ABITUDINI PER RIDURRE LE CARENZE

Digiuno mai!

E non dirmi che tu non lo fai!

Non ci si pensa ma quando si salta la cena e la mattina si parte con un caffé al volo e fino a pranzo non si vede un pasto sano stiamo, di fatto, imponendo ore di digiuno al nostro corpo. La brioches di metà mattina o un frutto non vale; certo meglio che niente ma non rappresenta un basto bilanciato. Il corpo, in una situazione di digiuno, va in allarme e a lungo andare si creano degli squilibri metabolici che precludono la via verso una forma fisica ottimale e duratura nel tempo.

Il quarto punto è: EVITARE PROLUNGATI PERIODI DI DIGIUNO

Come hai potuto leggere non stiamo parlando di cosè non fattibili ma di buone abitudini che possono essere gradualmente assimilate nella vita di ognuno.

Presso i cento Osameo è possibile approfondire l'argomento con il nostro personale che saprà dare anche pratici strumenti di supporto. Non esitare a chiedere alla reception o al tuo personal trainer.




Mangiare sano o veloce?

Sono per forza due cose diverse?

Mangiare prima di fare sport

Quanto e quando?


Scrivi commento

Commenti: 0