· 

Perdere peso

perdere peso

Perdere Peso

Il solito chiodo fisso: "Perdere 10 kg".

Sarà per l'estetica, sarà per la salute, ma il perdere peso é uno degli obbiettivi più pronunciati al mondo, specie in vista dell'imminente cambio dell'anno.

Tanti buoni propositi che spesso s'infrangono dopo poche settimane se non giorni, perché?

Sarà che scarseggia la forza di volontà?

Che siano più attraenti cibi succulenti e golosi piuttosto che una forma fisica invidiabile?

 

Non lo possiamo sapere con certezza.

Ciò che invece sappiamo è che chi, come tanti, vuole mettersi a dieta per perdere peso conosce poco o nulla i meccanismi del corpo umano e questo è un problema perché le azioni drastiche intraprese con la dieta e l'allenamento, risultano più dannose che altro.

Spesso un regime di controllo e perdita del peso viene interrotto perché l'interessato perde energia, si sente spossato e non ottiene risultati. Allora perché continuare? Meglio rifugiarsi dietro frasi del tipo: "Ho le ossa grosse" oppure "È di famiglia che siamo così".

 

Ma val la pena arrendersi? Con alcune accortezze sarà più facile perdere il peso in eccesso sentendo crescere l'energia, la vitalità e l'autostima, tanto che non vorrai più smettere di sentirti così bene ed il gioco è fatto!

5 punti per Perdere Peso

Vediamo assieme 5 punti che, se compresi veramente, possono cambiare da subito la tua forma fisica in tempi relativamente brevi. Leggili con attenzione.

1. Colazione, un pasto fondamentale

Non la fai? Oppure è a base di pane e marmellata? Oppure opti per un cappuccino con brioches? In ogni caso c'é qualcosa da migliorare.

La colazione è un pasto molto importante perché interrompe il lungo digiuno notturno ed il corpo ha bisogno di espellere le tossine, di idratarsi con abbondante acqua e di fare scorta di nutrienti per la giornata. Quali nutrienti? Tutti! Fibre, vitamine, sali minerali, carboidrati e proteine.

Le classiche colazioni, invece, forniscono tanti zuccheri semplici che il corpo toglie di mezzo rapidamente accumulandoli nella massa adiposa e creando un immediato "calo di zuccheri" che induce a mangiare altro cibo zuccherato.

La colazione, quindi, va fatta e va fatta bene bilanciando tutti i nutrienti senza tralasciarne alcuno.

2. Proteine e grassi, una coppia inseparabile

Spesso si pensa alle proteine come a qualcosa di buono ed ai grassi come a qualcosa di cattivo. Non è propriamente corretto, specie per i poveri grassi che sono, invece, importanti quanto le proteine per il nostro corpo. Certo dobbiamo stare attenti a scegliere i grassi buoni (detti insaturi) e non quelli cattivi (detti saturi), pur essendo consapevoli che proteine e grassi lavorano in coppia per garantire la crescita ed il mantenimento della massa muscolare e non solo.

È fondamentale, quindi, per perdere peso senza danneggiare l'organismo, garantire un apporto corretto di grassi buoni e proteine (circa 1 grammo per ogni chilo di massa).

Ottime fonti di proteine, oltre alle uova, al pesce ed alla carne, sono i legumi e tra tutti la soia che presenta la proteina più completa.

3. Eccessi e carenze

Il terzo aspetto da tener presente in un programma di perdita peso è quello relativo alle carenze ed agli eccessi della dieta. Gli eccessi sono causati da cibi e bevande zuccherati, lavorati e confezionati. Le buone abitudini alimentari che, chi più chi meno, tutti conoscono sono già un'ottima partenza per ridurre gli eccessi.

Meno evidenti sono le carenze. I cibi, talvolta, sono poveri di nutrienti essenziali per l'organismo come fibre, vitamine, sali minerali, proteine e grassi sani e un'integrazione può essere benefica. Anche la scelta degli ingredienti è fondamentale: bene prediligere quelli meno lavorati ed evitare quelli confezionati.

4. Digiuno mai!

Questa è una bella notizia!

Scherzi a parte, per digiuno si intende tutte quelle volte che, per disorganizzazione o per frenesia, non riusciamo a garantire pasti frequenti e arriviamo ad avere una potente fame.

In quei momenti il corpo vive una situazione di allerta che non va bene: i successivi rifornimenti di cibo, infatti, saranno prudentemente immagazzinati per garantire la sopravvivenza e, a lungo andare, il corpo abbasserà il metabolismo per compensare eventuali futuri eventi di ristrettezza.

Meglio non digiunare, quindi,  e lasciare il nostro organismo tranquillo e non risvegliare il suo atavico istinto animale concentrato a non morire.

Sarà così più facile dimagrire e, successivamente, mantenere il peso.

5. 1500-1800 = Perdere peso

Con la premessa dei primi 4 punti, la strada per perdere peso non è molto complessa: basta inserire meno calorie di quelle che si consumano, stando attenti a bilanciare il tutto.

Piuttosto che calare eccessivamente le calorie acquisite è meglio aumentare quelle utilizzate e l'attività fisica è un toccasana per questo. Aiuta, inoltre, a tonificare e ad aumentare il senso di benessere generale ed é quindi immancabile per chi vuole veramente mettersi in forma e farlo per sé stesso, non per correre dietro alla moda del momento.

Tra le varie attività quelle aerobiche sono da preferire perché aiutano a bruciare le scorte più sedimentate ma è bene confrontarsi con un personal trainer per identificare il miglior percorso di allenamento.


Scrivi commento

Commenti: 0